You are here:  / News & Eventi / Instanti d’arte e poesia: la mostra “La gioia del creato” di Umberto Kühtz
uomo-con-cappello-2

Instanti d’arte e poesia: la mostra “La gioia del creato” di Umberto Kühtz

silvanaIn equilibrio con l’anima mundi che sottintende a tutte le forme e ai colori del mondo, da domenica 2 ottobre a lunedì 31 ottobre 2016, si è tenuta presso il Torrione Angioino di Bitonto (Ba) la mostra La gioia del creato” di Umberto Kühtz. La mostra, realizzata in collaborazione con diverse associazioni dell’hinterland barese (Poesia in Azione, Associazione Culturale Leggo quando voglio di Bari, BitontoTV – media partner dell’iniziativa – Centro ricerche di Storia e Arte – Bitonto, Ass. culturale Tina Clemente – Bitonto, Fondazione De Palo Ungaro – Bitonto, Ass. Culturale “Cenacolo dei poeti” – Bitonto, Ass. Culturale LabLib – Carosino (TA), Casa della Paesologia – Trevico (AV), Pigment Workroom – Bari, Fractal Design Studio – Bari, Lavorare Stanca – Corato, Musica in Gioco – Adelfia BAPigment Workroom – BariSecop Edizioni – Corato), ha visto anche la partecipazione del sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio e di molti intellettuali, musicisti ed artisti (Nicola Pice, Pina Belli D’EliaBiagio Lieti, Francesco Paolo Del ReNicola SignoriledivanoPietro VernaFrancesco GaliziaFranco Arminio, Mario NardulliGiuliano Maroccini).
La mostra  ha avuto la grande intuizione di mostrare il connubio perfetto tra i mille aspetti della cultura e della società. Il matrimonio tra Arte e Poesia di Umberto Kühtz (già Sindaco di Bitonto), esposto grazie all’affettuosa cura di Silvana Kühtz, ha saputo quindi mirabilmente coinvolgere lo sguardo estasiato dei tanti visitatori.
In un momento in cui nel mondo, in Europa e soprattutto in Italia ci si interroga sul ruolo effettivo della cultura nella scacchiera economica del futuro, l’arte di Kühtz ha dimostrato ancora una volta di essere all’avanguardia proprio per la sua eterea capacità di catturare la magia del reale, in tutti gli attimi e gli istanti della “vita di tutti i giorni”, superando tutti i confini del creato.
uomo-con-cappello-1L’ eterna riflessione tra l’io naturale, l’io interiore e l’io cosmico si ritrova così ad essere immortalata con uno sguardo acuto e sapiente che, alle volte, sa tornare bambino per riconoscere e riconoscersi nel lento ed immutato crogiolare del tempo. 
Su tela o su carta, pennellate ed inchiostro hanno dato vita ad un’Arte e ad una Poesia che, dimostrandosi così mature e consapevoli delle proprie potenzialità, non possono che diventare delle graziose perle di saggezza; due autentiche “Veneri” della cultura da ammirare, ricordare, custodie e persino venerare…
Articolo e foto a cura di ©Umberto Ruggiero.
Servizio video realizzato dalla giornalista ©Mariagrazia Lamonaca a cura dell’Associazione Culturale “Cenacolo dei Poeti”: